_

STAGIONE ARTISTICA 

2018/2019

XLIV DI PUGLIA TEATRO

  
-

 

 

 

La Compagnia Puglia Teatro in "Magie du Varietè" di Rino Bizzarro

da sinistra: Angelo SIMPLICIO, Italo INTERESSE, Anna BRUCOLI, Giuliano BIZZARRO, Rino BIZZARRO, Donato BITETTI, Giuseppe PACIOLLA, Aurelia DI PINTO.

-

PUGLIA TEATRO compie quarantaquattro anni.

La stagione 2018/2019 è la quarantaquattresima della Compagnia, che esordì con lo spettacolo "Fuori della porta" di Wolfgang Borchert, regia di Franco Perrelli, rappresentato anche al Piccinni di Bari e che poi con "Don Pancrazio Cucuzziello" per la regia di Michele Mirabella, debutto al Piccinni nel Dicembre del 1975, caratterizzò il suo lavoro prevalentemente nella direzione dell'analisi dei rapporti fra cultura teatrale napoletana e cultura teatrale pugliese; senza tralasciare tuttavia incursioni nel repertorio classico, analisi del repertorio drammaturgico pugliese, nazionale ed europeo, attività di spettacolo e laboratoriali per le scuole in collaborazione con L'Università di Bari, muovendosi sul territorio regionale, su quello nazionale ed anche all'estero.

Quarantaquattro anni di attività ininterrotta sono un traguardo che colloca Puglia Teatro fra i gruppi storici dell'arte e del teatro pugliesi; se si pensa poi che la Compagnia non ha avuto e non ha un teatro proprio dove svolgere la sua attività, connotandosi come Compagnia di giro e con i limiti di visibilità connessi, questo traguardo diventa ancora più prestigioso, non essendoci probabilmente esempi analoghi in Puglia e non solo.

Puglia Teatro da diciassette anni ha però una "casa", un tetto sulla testa: L'ECCEZIONE, che non è un teatro ma un centro culturale  multifunzionale che svolge una sua attività variegata in un Quartiere difficile (ma generoso) di Bari, mantenendo dichiaratamente e deliberatamente un livello culturale molto alto delle proposte, con gli evidenti, notevoli sforzi organizzativi che questa scelta comporta. Il programma de L'Eccezione prevede anche la rappresentazione di spettacoli "da camera", che possono essere contenuti in uno spazio ristretto; ed ecco qui anche la saldatura fra Compagnia e "luogo".

Puglia Teatro celebra questi anniversari guardando avanti ed al lavoro da svolgere nella prossima stagione, la quarantaquattresima, per cui ha elaborato un programma fitto ed interessante, ed in quelle che verranno (in cantiere ci sono molte altre attività ed iniziative pronte per essere varate), sia presso L'Eccezione che fuori sede, resistendo a tentazioni di (auto)celebrazioni autoreferenziali: altro che trionfalismi, in una terra e in un contesto così duri e difficili; del resto la storia è già scritta nei fatti e nelle cose realizzate, con documentazione a futura memoria.

_